lunedì, luglio 31, 2006

...che poi non era al mare! ma lo immaginavamo!

non ci diamo pace ancora. anche se la nostra anima e' tornata. non ci diamo pace, l'anima e' divisa in due. tagliata in modo quasi netto, o forse no...ed e' li il problema vero. divisa ma indivisibile...in quel ruolo di musicisti part time che ci fa volare alti per qualche giorno all'anno ma che poi subito dopo ci fa ripiombare nella normalita' quotidiano con un tonfo immisurabile. talmente rumoroso dentro noi che a volte, anche per diversi giorni ci è difficile accettare la parte ce dobbiamo recitare nella normalità quotidiana.
una bella gita' musicale, chiamiamola cosi questa trasferta di due giorni che ci ha portato a misurare la nostra guida e la voglia di osservare paesaggi su tutt la a14. verso sud. per alcuni e' il ritorno a casa, per molti di noi e' un ritorno a luoghi che abbiamo conosciuto solo grazie alla musica. la nostra visione musicale dell'italia, anzi visione musicante.
due date in compagnia con gli amici offlaga disco pax, nate per caso, senza nessun progetto tra le relative agenzie e gruppi. ma esperienza alquanto gradevole. paradossalmente noi siamo il gruppo vecchio di reggio, loro i giovani. ma si tratta solo di anzianità discografica. se facciamo una media anagrafica siamo assolutamente in linea...e non e' 77. giardini disco pax, un colletivo di trent'enni che se la ridono con grande aiuto di quella roba chiamata musica. turisti di palchi il pomoriggio sera e di citta' la notte. bagnanti da strapazzo. "s" sibilanti, chitarre/moog lunghe e pedalare.
magari ci sara' pure un'uscita come giardini disco pax. la registriamo o no "i wanna be your dog"? facciamola alla spaceman 3 con un po' di parmigiano reggiano sopra pero'. improvvisata live sul palco nelle due serate e' stat divertente e pure bella. la modestia la lasciamo dov'e'. tutti ed otto i componenti dei due gruppi sul palco.

un bell'aftershow sul mare a roseto, ed una bella malinconia marittima nel porticciolo di giovinazzo alle 4 di notte, lampi sul mare e pescatori con le lampare pronti a salpare per il loro pane quotidiano.


oggi, anzi ieri, una lunga marcia verso nord. verso nord...per finire una cosa che dovrebbe uscire a novembre e ci dovrebbe riportare in giro...ancora...ed ancora...ed ancora...

che nel risalire si facciano scambi di fonici con i julie's haircut non e' un problema ma un piacere.

we love you all, my regium lepidi freind's.

Commenti:
Quel vuoto, quel senso di vertigine d'innanzi a realtà cosi diverse..da far perdere l'orientamento anche al navigatore più esperto..come lo capisco..

Due mondi, anzi, due universi opposti..e la Persona come baricentro, fulcro di un equilibrio precario..quell'equilibrio che tanto voi sapete esprimere musicalmente..

Il volo di cui parli è il tuo ossigeno, il nostro ossigeno..
Grazie di esserci
 
Al soundlabs io c'ero ed ho "recensito" l' evento sul mio blog (www.eddyfromtheblog.blogspot.com). Resta, però, un dubbio:"Ma Alessandro Raina? Come mai non era sul palco con voi?"

P.S.
Mi lascio identificare: sono colui che è alla ricerca del vinile di Nato part 2

P.P.S.
Come si chiama il pezzo che ho ripreso?
 
FINALMENTE ho potuto godere di un concerto dei Giardini di Mirò! Eravamo in pochi a Roseto degli Abruzzi, ma Jucca avresti dovuto evidenziare nel tuo post che ALMENO C'ERO IO! Sono TRE ANNI che tentavo di vedervi dal vivo, ma ogni volta che suonavate dalle parti di Caserta, io avevo uno spettacolo di danza, o le prove per uno spettacolo, oppure una volta è piovuto e hanno annullato il concerto! Ci tenevo molto a vedere una vostra esibizione, perché non potevo accontentarmi di sentire la vostra musica riprodotta dallo stereo della mia camera da letto. Molto meglio la musica dal vivo! Alla fine del concerto il bassista si è incapato alla ricerca di un rumore perfetto, mi piace vedere di questi incapamenti, e ho trovato molto spettacolare suonare la batteria in due (che avevo già visto fare, ma non con quella potenza).
 
raina non torneraà piu' con noi sul palco. e' fuori dal gruppo da piu' di un anno. tornera' sulle scene con altri progetti credo e spero.
il pezzo ripreso si chiama " riempipista"...titolo provvisorio ovviamente.... credo andra' a chiamarsi cold perfection.
 
Gran bel concerto a Roseto, all'inizio ho temuto il "concerto di rodaggio" vista la voglia/necessità di testare i pezzi nuovi, ma tutto è andato per il meglio.
Bellissimo il primo pezzo (molto sonico), e la superband con gli ODP!

Qui le mie foto della serata.
 
Mi intrufolo per lasciarti il link delle mie foto al Giovinazzo rock festival.
Grazie per il concerto e l'autografo (che nn fa mai male avere) sul cd :)

http://www.flickr.com/photos/giovinazzorock/

Au revoir
 
è stato bellissimo sentirvi in versione live.. dopo aver amato per tanti e tanti mesi in loop le vostre canzoni ... la vostra musica ...
Giovinazzo necessitava di musicanti come voi e per fortuna ho avuto il piacere di ascoltare la vostra Arte ..
Grazie veramente tanto e continuate così, Veronica
 
(grazie, ora ho il mio nuovo desktop temporaneo)
 
grandissimi a giovinazzo veramente, confesso che non ero una vostra grandissima fan ma dal vivo avete tutta un'altra carica!
però.. potevate dircelo che sareste rimasti a giovinazzo che tornavo a salutarvi :D
tornate, eh!
 
devo dire che vedere il porticciolo del mio paesello immortalato su queste pagine fa un certo effetto... i giardini a giovinazzo... devo ancora realizzare bene mi sa. grazie di essere stati con noi, e arrivederci a presto.
 
dimenticavo: buon sconfinamento nei 30!
 
porc..
 
ciao Jukka, ero anche io a giovinazzo. uno dei concerti piu' belli della mia vita.
adesso sì che ho CAPITO i giardini, ora posso dirlo, ora che li ho visti dal vivo. al ritorno, guidando, avevo le orecchie che echeggiavano ancora:)

Benedetta
 
....i compagni da Napoli...presenti a Giovinazzo...arrivederci a Roma...notte nera...notte magica...come quella a Giovinazzo...una città un pò "nera"...ma "invasa" dai compagni dell'arci....
 
volevo ringraziarvi per ancora l'emozione
per quell'effetto di liquefazione-condensazione del corpo
(perché l'anima alla prima nota già non c'è più)
perché svuotate
e poi riempite ogni pupilla
e gli occhi si asciugano lentamente e poi tornano luccicanti,
siete come la marea.
grazie.

(roseto-28.07.06)
 
Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]





<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]