lunedì, giugno 12, 2006

Se MiAmi...

il mio personale resoconto del MiAmi e' viziato dal fatto che mi sono tremendamente divertito durante il nostro concerto. finalmente liberatorio di energie per troppo tempo lasciate macerare nelle pedaliere. finalmente un concerto totalmente positivo per noi sul palco... gia' che siamo un gruppo "un po' attempato" (cit.) queste occasioni le apprezziamo in modo definitivo. inutile dire bello il pubblico, bella la (tanta) gente, bella la giornata, bella l'intervista nel "cesso" organizzata dai ragazzi di Trovarobato/Mariposa. tanta ottima musica. un buon mix per far volare alta la giornata di sabato. vorrei dire la stessa cosa per il venerdi, ma ero a casa a combattere con il raffreddore e c'era la festa di chiusura delle scuole elementari dove ero in veste di zio di cinque bambini Nomadi con a seguire gnoccata-gandolfi con gnoccata si intende gnocco fritto- organizzata presso il circolo sociale di roncocesi dove tra i responsabili c'e' il fratello di zucchero sugar fornaciari( non so se e' un gossip...piu' o meno hot)
cmq sabato abbiamo avuto tutti il piacere di apprezzare gli immensi The death Of Anna Karina...ci piacciono ancora di piu' perche' sono in gran parte reggiani, della provincia...e spaccano come pochi. gran presenza scenica, musicisti fantastici, "tiro e melodia" a balina. veramente grandiosi (mmm...questi ragazzi non sono in giro da due giorni...hanno in curriculum che solo bruno dorella puo' superare. anni di militanza fieramente punk/hc sempre vissuta con stile da vendere...potrei citarvi la pletora di gruppie manifestazioni che li ha visti protagonisti, ma non serve per dire quanto siano grandi i tdoak oggi). dovrei parlare bene di tutti in realta'-non tutti se dovessi essere sincero...ma questo riguarda piu' il capitolo "educazione sul palco"...e può anche non essere condiviso...ma non siamo dalle parti di new york nell'era narrata nelle pagine di "please kill me"...il miami e' stato un festival davvero dedicato al sorriso.... si e' svolto a milano... un palco era dedicato a sandro pertini... diamo per ogni cosa la giusta dimensione.
e' stato cosi italianamente fantastico finalmente- vuole essere un complimento mooolto grande.

aggiungo due sole postille.

Il banchetto più bello nello spazio dedicato agli "espositori" era indubbiamente quelle di Tania/Ninon (cose cucite vegan handmade stuff)...bello per il gusto nel fare le cose, cosi splendidamente naif e raffinanto che e' difficile renderlo. sapiate che Ninon ha per voi i migliori mostriciattoli pupazzosi per i vostri nipotini o per le serate burrascose dove l'esama di maturita' torna a disturbare il vostro sonno... le borsettine portafogli/portamonete/portaoggetti piu' sdrammatizzantemente eleganti in circolazione...e varie magliette di cui non poso dirvi nulla perche' sabato eran gia' finite. cmq per maggiori info....contattate tania.patritti@gmail.com

altra nota invece va per un po' di sana pubblicita' per gdm.
nuova maglia per il tour estivo e nuovo ep(per il tour estivo):


maglia 13 euro piu' spese(colori bianco/azzurro/grigio...sia uomo taglie american apparel)
ep 11 euro piu' spese (4 originali/4 remix fatti da apparat-hood-alies-the boat)
per info
thisisourdiet@gmail.com



e ricordate: ogni concerto come se fosse l'ultimo...

Commenti:
concordo sugli anna karina. concordo.
:-)
 
io sono rimasto deluso. e lo dico da vostro "fan". perchè è vero che le canzoni nuove devono essere sempre metabolizzate. ed è vero che sono sempre stato affezionato di più alle vostre canzoni strumentali. ma come hai detto tu quasi scusandoti "sapete, non abbiamo mai cantato, non lo facciamo neanche sotto la doccia". beh, un po' si sentiva. a un certo punto sembrava ascoltare un concerto di "yukka feat gdm" (cit). le canzoni "vecchie" sembravano immensamente superiori rispetto alle nuove e la mancanza di alessandro (che mi è sempre stato sulle palle) sembrava scandalosamente evidente e pesante. a questo punto sono curioso di ascoltare il nuovo disco (che se ci preannunci quando uscirà te ne sarei grato, chè io ancora mica l'ho capito), magari così potrò cambiare idea. nel mentre mi ascolto gli explosions in the sky.
 
eh beh certo un commento sincero quanto poco generoso. a partire dal jukka e la sua band..dimenticantosi che corrado ha cantato 3 pezzi...spero che quelli siano piaciuti e solo quelli cantati da me invece non siano stati di tuo gradimento.
come sempre, le critiche siffatte le prendo bene. ovvero sapevo sarebbero arrivate, ma non sto dicendo che sono immotivate. comprendo e capisco che a te piacevano piu' i vecchi giardini..a me iniziavano a stare un poco stretti. sai quando ti metti i vestiti che portavi anni prima e ti accorgi che hai la pancia e non se piu' un figurino?
a me(non dico a noi, perche' qui la critica sembra davvero misuraa su di me) la cosa iniziava ad andare troppo stretta. un rise and fall e' andato ed era un disco cover dei mogwai, un punk not diet con tante persone a dare addosso a raina ed al fatto che ci eravamo svenduti alle canzoni...adesso
ci piglieremo su anche per il prossimo disco che non sappiamo ancora quando uscira', non dipende del tutto da noi.
pero' lo dico con tutta l'onesta che ho in corpo. le critiche le accettero' tutte fino in fondo e le ascoltero' pure. ma rimarranno critiche ad opera conclusa..gli explosion in the sky non parteciperanno idealmente al prossimo disco.

chiudo... con la speranza che un prossimo live ti possa piacere e che pure il disco possa cambiare le tue impressioni dopo il concerto di milano.
nel caso contrario. ci siamo voluti bene cmq.

ole'
 
Ciao,
il miami è stato davvero bello!
i gdm, mooolto sottotono, ma si roderanno al grande!
Ma i fbyc e hot gossip...quanto spakkano,no? jukka?
ciao

enzo varese/pistoia
ps. bello il blog!
 
Non vi avevo mai visti dal vivo, nonostante vi seguissi già da qualche anno. Io sono molto soddisfatto. Certo, le parti vocali forse sono da ritoccare, si vede un po' che non cantate nemmeno sotto la doccia, ma accidenti, c'è passione.
Si sente che vi piace il modo in cui vi siete evoluti in questi anni, ed è naturale cambiare e cercare sempre nuove vie. E' stata una serata stupenda in un festival stupendo, peccato che hanno anticipato di quasi un'ora i FBYC e me li sia persi.

In attesa del nuovo album, qui il mio flickr-photoset della vostra esibizione di sabato sera:

http://www.flickr.com/photos/zabriskiepoint/sets/72157594164183741/

thanks again.
 
caro yukka. premetto che io ho adorato rise&fall e alla fine ho anche adorato punk. e forse è anche vero che le critiche non specifiche (come faccio a criticare l'album senza averlo ascoltato?) non sono molto costruttive. come mi sono ripromesso aspetterò impaziente l'uscita del nuovo disco (al jail mi hanno detto sotto banco che a ottobre andrete li per presentarlo ufficialmente) e aspetterò qualche vostra nuova scampagnata per risentirvi (per la...quinta volta? si: neapolis 04, urbino 04, transilvania milano 04 o 05, miami 06) con la mia bella maglietta con la nuvoletta. quindi, a presto (eh magari la prossima volta trovo anche l'afflato per avvicinarmi e offrirti una birra, è che sei troppo alto e mi inibisci) (nessuna tendenza omosessuale nell'ultima frase, ndr).

ciao, a presto
 
Io ho invece visto un gruppo che girava molto bene e che se la stava godendo - e ho anche visto un gruppo che lasciava andare un bel suono, calcolato e iridescente ma altrettanto sanguigno. Mi è piaciuto proprio il suono (e tra l'altro si sentiva BENISSIMO - la batteria era PERFETTA), pieno quando serviva e fragile quand'altro... e anche la voce, che usciva "bella dentro" a me è parsa ben integrata con tutto il resto. Peccato dover tagliare Angel Of Death per questioni di tempo.
 
Spero che al di là di tutto, delle critiche e dei dubbi, delle canzoni sotto la doccia (io lì canto..ve l'assicuro..) sia uscita l'immagine di un gruppo, nel suo insieme, vero
E non vero nel senso di nostrano..ma vero nell'essenza. Nella volontà di cercare e ricercare sempre una linea di estrema coerenza, senza inganni o trucchi.
Avremmo potuto presentarci davanti a quella marea di gente suonando i pezzi di repertorio che solitamente strappano applausi. Ma non è così. Ci siamo presentati con coraggio, visibilmente emozionati, con la nostra musica attuale. Per comunicare in maniera diretta quello che siamo oggi.
Se questo è passato, almeno in parte, abbiamo portato a casa la pagnotta. Se non è passato vedremo di fare in modo che accada la prossima volta.
Grazie comunque a tutti quelli che hanno partecipato, è stata veramente una esperienza notevole.

>Corrado_Nu
 
abdegely, no teniamo problema. nel senso che e' normale che un concerto possa non piacere. e magari anche un disco. a me e' capitato pur con i fugazi...roba che ci son stato male per una settimana e mi son raccontato delle balle per di farmi piacere un disco...pero' se non e' cosi...
davvero mica me la prendo..magari verra' come tu stesso hai detto di ripensare e magari anche ascoltare il disco nuovo...magari ti piacera...ed il miami lo ricorderai come una serata un po' cosi..
ma prendilo come un mio commento e trasmissione di sensazione personale provata sul palco con i miei amici: un a gran bella serata, incredibilmente liberatoria. fatta con piacere e divertimento(lo so che si possono fare anche su una spiaggia attorno ad un falo'....ma e' un po' diverso)...sul palco sono e siamo stati bene come non succedeva da forse un paio di anni...tanto per capirci...sappiamo anche che dobbiamo rodare un live che ha 4 pezzi nuovi di balino messi tra l'inizio e la meta' del concerto. ma quella e' una sfida che ci prendiamo noi, con il carico di critiche che possono arrivare. tutto e' stato messo nel conto...


e cmq io sto dalla parte di corrado_nu....ove nu significa metal
 
Ho appena finito l'ascolto di North Atlantic Treaty of Love (indossando, per favorirne l'introiezione anche negli strati profondi, la nuova t-shirt portatami direttamente dal Mi Ami...;-))
Che dire?
Ancora una volta mi avete stupito.Positivamente.Ancora una volta avete dimostrato che i confini italici vi sono troppo stretti.
Si,lo ammetto.Sono un vostro fan.E fortunatemente nessuno di voi mi attrae sessualmente pur essendo IO gay (mamma mia!!!)...;-)
Ma il mio essere un fan non mi rende ottusamente fermo al prima.Io vi seguo da lungo tempo e dopo i Massimo Volume,siete gli unici musicisti ,nel panorama italiano,che abbiano saputo "creare" musica degna di essere ritenuta tale.
Può sembrare eccessivo ma è quanto penso.E parlo con il cuore e lo stomaco.Là dove arrivate.
Non giudico il vostro lavoro tecnicamente perchè non suono nessuno strumento tranne le vaschette di gelato quando le ho svuotate.
Ma so che se continuerete a mettere verità in quello che fate,ci potranno essere concerti anche pessimi(se ripenso ad alcuni live con il Raina più attento ad aggiustarsi il ciuffo che a cantare...) ma il messaggio arriverà.Sempre.
In fondo questa è la mia unica aspettativa.Sia dai vostri live-set che dal nuovo disco...Darmi la possibilità di emozionarmi.
PS:cmnq perchè siete così stitici...I testi,voglio i testi...
 
ciao! anche per me non eravate al massimo della loro forma, ma non posso dire di essere riamasto deluso per molti motivi. (non tanto per l'assenza di raina. sarebbe una battuta troppo facile). per fare un parallelo: gli yuppie flu (che pur sempre ho apprezzato) mi sono sembrati poco coinvolti e coinvolgenti, mentre voi, e si vedeva lontano un miglio, vi stavate divertendo. si è perso quell'alone magico intorno al gruppo. avete rischiato, in qualche caso avete sbagliato ma eravate lì a ribadire al pubblico: "hey, siamo ancora qui,è da un pò che non saliamo su un palco e siamo senza cantante, ci alziamo ancora alle 7:30 per lavorare. come tutti voi. ora è il momento di farvi sentire cose nuove...e scustae se non abbiamo provato molto i nuovi pezzi"
è difficile tornare su certi passi, ragionare alla giornata, non fare programmi a lunga scadenza dopo che si è stati osannati un pò in giro per il mondo. una grande prova di umiltà e di amicizia. per questo mi sono divertito anch'io e soprattutto ho apprezzato (oltre al il pugno chiuso di jukka e alle le sue pose volutamente esagerate davanti ai fotografi) anche il nuovo splendido suono che esce dalle chitarre. un chiaro messaggio ai fan della prima ora: vi amiamo ma abbiamo scelto l'oscurità (e ci siamo capiti): continuate così...non montatevi la testa...mai!
 
Sveglia alle sei e trenta, please.

anzi "sveglia e caffè, barba e bidè, presto che perdo il tram".

Fratello, ti stringo virtualmente la mano. Poi aggiungo i pezzi nuovi li abbiamo anche provati molto. Però ci sono sempre tre variabili da considerare, il concerto che hai in mente, quello che riesci a preparare e quello che alla fine metti in scena.
Per far si che i tre elementi si avvicinino c'è solo una possibilità: fare tanti concerti.

Boom! NU_corr.
 
visitami
www.bobosuperstar.blogspot.com/
 
cioè...scopro or ora (no in realtà lo ho scpoerto a febbraio, ma me lo sono tenuto per me) che i GDM sono conosciuti negli stati uniti..! Beh ragazzi ve lo siete pienamente meritato, non c'è che dire..!

Keep up the great work (che ammeregano)!

Nicola
 
mi toccherà venire a ferrara per tastare con mano...purtroppo..si si...mi tocca
 
punk hardcore tutta la vita. un concerto in cui è stato dato tutto. ciò significa: interpretare il palco come bisogna fare. la perfezione arriverà, le canzoni nuove già ci sono e secondo me vi convincerete. grazie gdm per il cuore. tutta la vita concerti così.
 
"non eravate al massimo della loro forma"

cioè "loro" dei Mogwai?

vabbè, volevo fare una battuta.
 
Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]





<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]